To the top button

SOS Villaggi dei Bambini
Repubblica Centrafricana.

La Repubblica Centrafricana è uno dei Paesi più poveri dell’Africa con un reddito pro capite di soli 590 dollari annui. Il progresso è stato ostacolato dalla corruzione e dalla guerra civile dal 2012. Il paese dipende in gran parte dalle donazioni estere e dall’aiuto di organizzazioni non governative. Nella Repubblica Centrafricana quasi la metà della popolazione ha meno di 14 anni. Solo circa il 22 percento dei bambini conclude la scuola elementare.

A parte l’HIV/AIDS, la malaria è una delle cause più frequenti di mortalità infantile del paese. Centinaia di migliaia di bambini hanno perso i genitori nella guerra civile, sono stati reclutati come bambini soldato o hanno subito traumi per l’enormità degli atti di violenza a cui sono stati esposti. Le recenti lotte hanno aggravato i problemi esistenti che mettono in pericolo i bambini.

Nel gennaio 2014, secondo le stime dell’UNICEF, oltre 450’000 bambini sono stati colpiti dalle recenti violenze e necessitavano di protezione e assistenza. 10’000 bambini vengono reclutati con la forza dai ribelli e combattono nella sanguinosa guerra civile.

ecco come aiutiamo

Assistenza e protezione  

Nei villaggi SOS i bambini senza cure genitoriali ricevono un’assistenza come se fossero in famiglia e una nuova casa.

Formazione  

I bambini e i ragazzi di SOS Villaggi dei Bambini accedono alla formazione scolastica di base. Promuoviamo le loro competenze professionali e sociali.

Salute  

I bambini di SOS Villaggi dei Bambini accedono alle cure mediche di base.

Il nostro effetto

Era importante per me avere una prospettiva e la possibilità di farlo di nuovo da solo. SOS Villaggi dei bambini non solo ha aiutato i bambini a collegarsi alla scuola per un futuro autodeterminato, ma mi ha anche aiutato a ritrovare la fiducia in me stessa. Oggi sono una donna d'affari e orgogliosa di averci liberato dalla miseria.

rafforzamento della famiglia, Youma, madre di sette figli

Già da bambina mi sentivo al sicuro nella mia nuova casa. Non dovevo piu' preoccuparmi qui. Oggi mi sento al sicuro perché c'è sempre qualcuno che si prende cura di noi o che interviene quando il pericolo minaccia. A causa dei combattimenti accesi, i soldati della forza di pace dell'ONU proteggono anche il nostro vicinato. Questo significa maggiore sicurezza.

SOS Villaggi dei Bambini Bangui, Jéovanie

Altri paesi sui quali SOS Villaggi dei Bambini punta l’attenzione

Oltre alla Repubblica Centrafricana il nostro lavoro si concentra sui paesi seguenti:

Domande frequenti

Qual è l’attuale situazione politica nella Repubblica Centrafricana?  

La situazione nella Repubblica Centrafricana è instabile e caotica. A dicembre 2012 è scoppiata una grave crisi. Dallo scoppio della guerra, sono circa 1,3 milioni le persone in fuga, mentre 2,2 milioni fra madri, padri e bambini hanno bisogno di aiuti umanitari. La presenza di una Missione di stabilizzazione delle Nazioni Unite (MINUSCA) non impedisce ai gruppi contrapposti di continuare a cadere in violenti scontri, causando numerosi morti e feriti. Anche le organizzazioni umanitarie sono state attaccate e le loro strutture saccheggiate. A peggiorare le cose nella Repubblica Centrafricana si aggiungono tassi di mortalità infantile e materna estremamente elevati, così come altissimo è anche il numero di infezioni da HIV. Nel paese non ci si può muovere liberamente.

La crisi influisce sull’operato di SOS Villaggi dei Bambini?  

In generale, per ragioni di sicurezza anche i collaboratori di SOS Villaggi dei Bambini sono sottoposti a controlli costanti. SOS Villaggi dei Bambini è una delle poche organizzazioni d’aiuto rimaste nella Repubblica Centrafricana, dove siamo presenti dal 1990. Attualmente sosteniamo decine di migliaia di bambini e famiglie grazie a generi alimentari, assistenza medica e psicologica e non solo. SOS Villaggi dei Bambini si schiera a favore dell’istruzione e sostiene i bambini che hanno perduto i genitori nel corso dei violenti conflitti a ritrovare le proprie famiglie.

Urs Bernhard, responsabile programmi Repubblica Centrafricana, mette in guardia dagli errori compiuti in passato: “Non possiamo limitarci a guardare, dobbiamo prevenire il peggio ora. A lungo termine dobbiamo contrastare le vere cause del conflitto, ovvero povertà e ineguaglianza sociale. Ogni crisi a livello globale ci mostra come non sia possibile risolvere tali problematiche dall’oggi al domani.”

Che cosa rappresentano i villaggi dei bambini SOS?  

Nei villaggi dei bambini SOS i piccoli che hanno perso i genitori o che non possono più vivere con loro trovano una nuova casa permanente in un ambiente familiare. In media, circa 5-10 bambini e bambine di diverse età vivono insieme con una mamma SOS in una casa unifamiliare. Circa 10-15 famiglie di SOS Villaggi dei Bambini formano una piccola comunità.

I cosiddetti “quattro principi”, ossia la mamma SOS, i fratelli e sorelle, l’abitazione e il villaggio SOS, costituiscono la base e il contesto del nostro metodo lavorativo nei villaggi. Il principio più importante è la mamma, ossia la figura assistenziale che svolge il ruolo genitoriale della madre.

In che modo SOS Villaggi dei Bambini impedisce che le famiglie si disgreghino?  

Proteggiamo le famiglie in pericolo dalla disgregazione e, grazie all’approccio dell’aiuto all’autoaiuto, facciamo in modo che queste famiglie possano riacquisire autosufficienza per potersi prendere cura dei propri bambini. Consentiamo ai genitori di donare ai loro bambini prospettive concrete con le loro stesse forze. Ad esempio attraverso l’incremento del reddito, asili, servizi di consulenza e workshop.

Attuiamo misure volte al rafforzamento delle comunità, affinché queste si assumano la responsabilità dei bambini in stato d’emergenza, accolgano le famiglie e contribuiscano alla realizzazione di strutture sociali solide.

Con la vostra donazione aiutate in modo diretto ed efficace. Il vostro contributo verrà impiegato in un villaggio dei bambini per il sostentamento dei piccoli.

Dona ora

SOS Villaggi dei Bambini aiuta i bambini di tutto il mondo

Ciò che per noi è ovvio, non lo è per molti bambini del mondo: crescere al riparo da povertà, guerre o fame. La disgregazione delle famiglie ha conseguenze devastanti per i bambini e la società in cui vivono. Questi bambini vengono privati dei diritti all’assistenza di base, alla protezione, all’istruzione e alle cure mediche. Vengono trascurati, soffrono la fame e sono esposti a violenze e sfruttamento. SOS Villaggi dei Bambini si attiene a tutti questi punti.

Ecco come aiutiamo i bambini in difficoltà

Elemento cardine dei progetti SOS Villaggi dei Bambini è lo sviluppo a lungo termine di ciascuno di essi garantendo loro assistenza e protezione, salute e istruzione, in modo che una volta adulti possano affrontare le sfide della vita in autonomia. Per riuscirci creiamo per i bambini in difficoltà i requisiti necessari in un contesto familiare con relazioni affidabili e l’assistenza personale di specialisti impegnati.

L’impiego trasparente ed efficace dei fondi è assicurato ai donatori dalla certificazione Zewo.