To the top button

Case Study

Swisscom Mobile Aid: un futuro per ogni bambino grazie alla donazione di cellulari. Una collaborazione pluriennale con vantaggi per entrambe le parti.

Retroscena

L’iniziativa “Mobile Aid” è nata in occasione di due campagne di ampio respiro avviate nel 2013 e nel 2014. Grazie a “Mobile Aid”, sotto l’egida di Swisscom, i vecchi cellulari ricevono una seconda vita: dopo un accurato lavoro di recupero, i natel ancora funzionanti sono pronti per una seconda vendita sul mercato dei cellulari usati e potranno venire utilizzati ancora per diversi anni.

Swisscom garantisce la cancellazione di tutti i dati personali prima della vendita. Due terzi dei cellulari donati sono guasti e vengono smaltiti assicurando l’introduzione dei metalli contenuti negli smartphone in un nuovo ciclo di vita. I proventi della seconda vendita e del riciclo vengono devoluti a favore di SOS Villaggi dei Bambini Svizzera e garantiscono un futuro a bambini e ragazzi.

Una collaborazione su più fronti

Grazie ai vecchi natel, i due partner Swisscom e SOS Villaggi dei Bambini raggiungono un’efficacia a livello nazionale e globale su più fronti. Il risultato raggiunto insieme alla popolazione svizzera, frutto del riciclo e del valore aggiunto a livello sociale, è tangibile sia sul territorio elvetico che nei paesi del terzo mondo.

Swisscom vanta un reparto interno incentrato sulla sostenibilità. L’azienda funge da punto di incontro di persone, imprese e intero paese, assumendosi pertanto responsabilità per il domani. La sostenibilità, quindi, è sempre un investimento duraturo nel futuro di tutti noi. SOS Villaggi dei Bambini opera a stretto contatto con la divisione sostenibilità di Swisscom e promuove un dialogo regolare riguardo a tematiche di Corporate Responsibility.

Risultati

Dall’inizio della collaborazione, risalente al 2012, sono stati donati a Mobile Aid oltre 650’000 cellulari, rendendo possibili più di 3 milioni di pasti caldi per giovani dei paesi sottosviluppati, in particolare del Nicaragua.

Attualmente le devoluzioni a favore di Mobile Aid confluiscono nel programma di rafforzamento familiare Esteli in Nicaragua

Motore dello sviluppo

Diversi canali rendono costantemente nota la collaborazione fra SOS Villaggi dei Bambini Svizzera e Swisscom. Swisscom propone il tema sia sulla sua pagina dedicata alla sostenibilità che con diversi articoli per il blog, sul portale di notizie Bluewin e presso i suoi diversi POS, contribuendo così attivamente a rendere nota l’iniziativa.

SOS Villaggi dei Bambini Svizzera pubblica regolarmente novità relative alla campagna sul suo apprezzato sito web, promuove iniziative sui propri canali di social media, pubblica resoconti sulla rivista dell’ente ZOOM SOS (che vanta attualmente 70’000 lettori) e ha creato una landing page propria dedicata alla collaborazione, dove gli utenti interessati ricevono preziose informazioni.

Entrambe le aziende partecipano a seminari e simposi e rendono nota la collaborazione al grande pubblico.

Perché SOS Villaggi dei Bambini Svizzera?

“Swisscom ha scelto SOS Villaggi dei Bambini come partner non a scopo di lucro perché ai fini del programma Mobile Aid necessitiamo di un partenariato forte, capace di trasformare i natel in disuso in risorse concrete per la società, che abbiano a cuore l’ambiente e vadano oltre le semplici donazioni.”

Marius Schlegel, responsabile Mobile Aid