To the top button

12.07.2022 Attualità SOS Villaggi dei Bambini Svizzera Tutti Svizzera Intervista con Christine Theodorovics

  • Categorie
  • Regione

Da aprile il consiglio di fondazione di SOS Villaggi dei Bambini Svizzera ha un nuovo membro. Christine Theodorovics è cresciuta in Austria e conosce SOS Villaggi dei Bambini fin da piccola. «Sono cresciuta con questo logo e con il nome. In Austria è una cosa che tutti conoscono», racconta in un’intervista.  

Siamo lieti di darle il benvenuto in seno al consiglio di fondazione. Qual è la sua posizione nei confronti di SOS Villaggi dei Bambini? 

SOS Villaggi dei Bambini è molto presente in Austria, dove sono cresciuta. Conosco l’organizzazione e il logo da quando ero bambina. Abbiamo fatto una raccolta fondi a scuola per un villaggio dei bambini SOS e una volta ne abbiamo addirittura visitato uno. Quella visita è stata un’esperienza significativa per me, perché mi sono resa conto per la prima volta che ci sono bambini senza genitori. All’epoca ero molto sorpresa e mi ha commosso molto il fatto che lì i bambini potessero trovare una nuova famiglia.  

 Qual è la sua opinione generale sul lavoro delle organizzazioni non-profit (ONP)? 

Ritengo che il lavoro delle organizzazioni senza scopo di lucro sia assolutamente necessario e che contribuiscano in modo significativo alla nostra società. Personalmente sono interessata in generale a questo tipo di impegno e sono sempre stata disponibile a mettere a disposizione il mio know-how. Come scalatrice sono già stata spesso in Nepal e qualche anno fa ho assunto il padrinato per un villaggio dei bambini SOS. Non sono solo i ricordi dell’infanzia, ma anche il mio amore per il Nepal a rendere speciale il mio mandato. Per questo motivo, quando mi è stato chiesto di assumere questo incarico speciale, ho accettato subito e con grande piacere. Il ruolo di membro del consiglio di fondazione mi sta molto a cuore e partecipo con grande passione.  

 Quale contributo vorrebbe dare al consiglio di fondazione? 

Vorrei mettere a disposizione tutto il mio know-how, laddove opportuno, per aumentare ulteriormente la visibilità della fondazione in Svizzera. Con la mia rete di contatti posso sicuramente dare il mio contributo. Inoltre, ho un’esperienza manageriale di oltre 20 anni. Posso contribuire con le mie conoscenze non solo in questioni organizzative, ma anche nell’attuazione della strategia. Vedo inoltre un grande potenziale nei settori della digitalizzazione, dell’innovazione e della sostenibilità. Il tema ESG (Environmental Social Governance1) è sicuramente molto rilevante e riveste un ruolo sempre più importante per la maggior parte delle aziende. È un’opportunità per SOS Villaggi dei Bambini. 

Mi impegno affinché SOS Villaggi dei Bambini possa mantenere il suo ruolo di precursore.  

Quali sono i suoi programmi per i prossimi mesi?  

Poco tempo fa, in occasione di una riunione sulla strategia, ho avuto l’opportunità di conoscere l’intero consiglio di fondazione e una parte della direzione di SOS Villaggi dei Bambini Svizzera. Mi ha fatto molto piacere ed è anche molto importante ai fini di una collaborazione attiva. Anche i miei colleghi e le mie colleghe sono coinvolti con grande passione, cosa che trovo enormemente gratificante. 

Nei prossimi giorni ho in programma di visitare anche la sede centrale di Berna.  Inoltre, è molto importante farsi un’idea personale dei diversi villaggi dei bambini SOS, che sosteniamo qui dalla Svizzera, sia grazie a uno stretto scambio di esperienze con i responsabili del programma, che attraverso esperienze personali. Essendo una viaggiatrice appassionata, viaggio spesso in tutto il mondo e spero di poter visitare un villaggio dei bambini SOS. Così potrò farmi un’idea sul posto e rappresentare ancora meglio la fondazione all’esterno. Ovviamente i costi derivanti devono essere sostenuti privatamente, così come l’impegno nel consiglio di fondazione è volontario. Per me questo è ovvio e rappresenta una parte importante del mio impegno. 

Cosa si augura per SOS Villaggi dei Bambini Svizzera? 

Per me è importante che SOS Villaggi dei Bambini continui a rimanere dinamica e innovativa, assumendo un ruolo pionieristico in termini di digitalizzazione e sostenibilità. Inoltre è molto importante continuare a lavorare in modo efficiente. La certificazione ZEWO è un pilastro fondamentale della fondazione, che sottolinea ulteriormente la serietà delle sue attività. La gestione di una ONP non è molto diversa dalla gestione di un’azienda. Efficienza e gestione dei costi sono sempre importanti. Innovazione e digitalizzazione aiutano a rimanere competitivi. Mi auguro in particolare che il grado di notorietà di SOS Villaggi dei Bambini in Svizzera aumenti ulteriormente, forse proprio come ho avuto modo di conoscerla in Austria. Sarebbe di grande aiuto per la fondazione! 

Maggiori informazioni sul consiglio di fondazione: Consiglio di fondazione SOS Villaggi dei Bambini – Aiutare i bambini – SOS Villaggi dei Bambini Svizzera 

Responsabile del contenuto:

Cornelia Krämer

Come responsabile delle comunicazioni, lavoro ogni giorno per garantire che i bambini possano essere bambini, in qualsiasi parte del mondo crescano.

Informazioni sulla persona
indietro