To the top button

10.05.2022 Attualità Tutti Svizzera I bambini spiegano, gli adulti indovinano

  • Categorie
  • Regione

Le nostre ambasciatrici e i nostri ambasciatrici SOS sono pronti per la sfida: Chi di loro sarà il più veloce a indovinare le parole descritte dai bambini?

All’inizio dello scorso anno, SOS Villaggi dei Bambini si è messa alla ricerca di una classe di scuola elementare o di un gruppo di una scuola d’infanzia, per presentare in modo divertente il proprio operato. E alla scuola d’infanzia di Hinteregg abbiamo trovato veri e propri talenti naturali. In sei diversi videoclip, i bambini partecipanti hanno spiegato il significato di sei parole, direttamente o indirettamente correlate ai temi centrali di cui ci occupiamo, senza, ovviamente, poter utilizzare questi termini in modo esplicito.

Nemmeno il tempo di terminare le riprese, che invitammo alcuni dei nostri ambasciatori e ambasciatrici SOS nel nostro ufficio di Berna per indovinare quali parole vengono spiegate dai bambini nei video. In questo caso, ciò che può sembrare semplice è, in realtà molto più complicato. Volete provare anche voi a indovinare o preferite guardare come Michèle, Manuel Burkart, Kiki Maeder e Marco Wölfli si sfidano all’ultimo indovinello? Vi auguriamo in ogni caso buon divertimento:

I nostri ambasciatori e le nostre ambasciatrici SOS

Gli ambasciatori e le ambasciatrici SOS si identificano con i valori e la missione di SOS Villaggi dei Bambini. Grazie alle loro attività professionali godono di grande visibilità, che sfruttano col fine di fare conoscere a tutto il mondo il nostro operato. Insieme a noi, si impegnano su base volontaria per i bambini in difficoltà e contribuiscono a dar voce alle necessità e ai bisogni dei bambini e dei ragazzi di tutto il mondo.

Ma cosa hanno a che fare,nel concreto, queste parole con SOS Villaggi dei Bambini?

Denaro: Le famiglie in condizioni di povertà spesso non sono in grado di provvedere autonomamente ai figli. I bambini sono a rischio denutrizione, abbandono e lavoro minorile. Grazie a misure volte all’incremento del reddito, SOS Villaggi dei Bambini consente a queste famiglie di spezzare questo circolo vizioso, fatto di povertà e mancanza di formazione.

Uguaglianza sociale:  Se alle donne e alle ragazze viene negato, totalmente o in parte, l’accesso all’istruzione, è difficile che una famiglia o una comunità possano crescere. SOS Villaggi dei Bambini Svizzera si impegna, in tutti i suoi progetti, a favore della parità di genere. Grazie a progetti come il «Borne Fontaine» in Niger, dà la possibilità alle ragazze di accedere all’istruzione e aiuta le donne ad emanciparsi tramite misure volte all’incremento del reddito. SOS Villaggi dei Bambini sostiene inoltre le madri minorenni, come Indira, dal Nicaragua, aiutandole a uscire da una situazione difficile e incamminarsi verso un futuro migliore.

Hobby: Bambini senza giochi e interessi? Difficile da credere. Gli hobby donano serenità ai bambini e stimolano la creatività e le competenze sociali. Che un bambino invece di passare il suo tempo a giocare, venga costretto a lavorare, comporta gravi conseguenze per la vita del piccolo. Lo stesso accade se un bambino, a causa della condizione economica della sua famiglia, non può coltivare nessun hobby. Nei villaggi dei bambini SOS i bambini possono giocare, scoprire e sviluppare i propri talenti.

Scuola: In tutto il mondo, circa 152 milioni di bambini sono ancora costretti a lavorare, dovendo rinunciare così a frequentare la scuola. Aderendo ai programmi di SOS Villaggi dei Bambini, i piccoli possono accedere all’istruzione. Successivamente, promuoviamo anche le loro competenze professionali e sociali, nell’ambito ad esempio dei nostri programmi di formazione professionale in Lesotho. Sensibilizziamo le famiglie relativamente all’importanza della formazione e lottiamo contro il lavoro minorile.

Famiglia e casa: Un bambino su dieci al mondo è abbandonato a se stesso. A causa di conflitti, catastrofi o miseria le famiglie rischiano di disgregarsi, i bambini vengono trascurati e subiscono abusi. Al fine di evitare tali situazioni, SOS Villaggi dei Bambini sostiene le famiglie in difficoltà con consulenze, corsi di perfezionamento e misure volte all’incremento del reddito. I bambini come Arban, cui è venuta meno l’assistenza dei genitori, trovano il calore di una casa presso SOS Villaggi dei Bambini. Qui crescono in un contesto familiare circondati da persone a cui fare sempre riferimento, fratelli e sorelle, in un posto dove possono nuovamente tornare a essere bambini. Al centro del nostro operato mettiamo sempre le esigenze e i bisogni di ogni singolo bambino.

Vuoi sostenere il nostro lavoro? Puoi donare direttamente qui.

Responsabile del contenuto:

Nicole Hardegger

Come tirocinante in comunicazione e marketing, vorrei dare ai bambini e ai giovani in difficoltà maggiori opportunità.

Informazioni sulla persona
indietro