To the top button

17.03.2022 Attualità Tutti Europa Ucraina: SOS Villaggi dei Bambini porta in salvo i bambini in Polonia e in Romania

  • Categorie
  • Regione

SOS Villaggi dei Bambini ha potuto evacuare più di cento bambini e famiglie nelle prime due settimane di guerra e portarli al sicuro in Paesi vicini come la Polonia e la Romania.

Lì vengono soddisfatti i loro bisogni più urgenti, come alloggio, cibo, articoli per l’igiene o assistenza medica. Più di 830’000 franchi svizzeri sono già stati donati al programma di aiuti d’emergenza di SOS Villaggi dei Bambini in Svizzera. Rinomate aziende svizzere mostrano la loro solidarietà e si impegnano a fornire un sostegno finanziario. La situazione in Ucraina sta peggiorando ogni giorno. Circa 4 milioni di bambini vivono attualmente nelle regioni a rischio dell’Ucraina, compresi alcuni bambini, famiglie affidatarie e collaboratori di SOS Villaggi dei Bambini. Sono stati riforniti di beni di prima necessità prima dell’inizio della guerra. Dove possibile, SOS Villaggi dei Bambini continua a fornire supporto a distanza, soprattutto con un aiuto psicosociale. Più di un centinaio di bambini e famiglie dei programmi di SOS Villaggi dei Bambini sono ora al sicuro in Polonia o in Romania, così come 19 collaboratori di SOS Villaggi dei Bambini Ucraina. Hanno un alloggio sicuro e ricevono l’assistenza più urgente.

Inoltre, il programma di aiuto d’emergenza di SOS Villaggi dei Bambini ha già aiutato 60.000 persone. Sono stati forniti loro cibo, acqua e articoli per l’igiene, così come un riparo temporaneo e assistenza per il trasporto. Le misure di aiuto sono continuamente adattate alla situazione attuale e ai bisogni sul terreno.

Le aziende si mostrano solidali

Oltre al fedele sostegno dei numerosi donatori privati, SOS Villaggi dei Bambini Svizzera può contare anche sulla solidarietà di diverse aziende: La Mobiliare sostiene SOS Villaggi dei Bambini Svizzera con una donazione di un quarto di milione di franchi dal fondo di dotazione della cooperativa. Il Gruppo Helvetia raddoppia l’importo donato dai suoi collaboratori e ne dona una parte – 50’000 franchi – a SOS Villaggi dei Bambini Svizzera. Swisscom dona già dal 2012 il ricavato della rivendita e del riciclaggio di vecchi cellulari del programma Mobile Aid a SOS Villaggi dei Bambini Svizzera. Nel mese di marzo, ciò sarà fatto esplicitamente per il programma di aiuti di emergenza in Ucraina e Swisscom raddoppierà l’importo totale. «Apprezziamo la solidarietà dei nostri partner in questa situazione eccezionale. Ringraziamo anche tutti i donatori privati per il loro generoso sostegno», dice Alain Kappeler, direttore generale di SOS Villaggi dei Bambini Svizzera.

Per i rappresentanti dei media interessati: Su richiesta e se possibile, organizzeremo un’intervista online con i responsabili sul posto. Se siete interessati, contattate direttamente Evelyn Heusser.

Responsabile del contenuto:

Cornelia Krämer

Come responsabile delle comunicazioni, lavoro ogni giorno per garantire che i bambini possano essere bambini, in qualsiasi parte del mondo crescano.

Informazioni sulla persona
indietro