To the top button

17.12.2021 Attualità Tutti Asia Una storia di Natale

  • Categorie
  • Regione

Per Arban, 8 anni, dell’SOS Villaggio dei Bambini di Ulan Bator, Mongolia, si sta avverando il desiderio di sentirsi a casa.

L’odore delizioso dei biscotti appena sfornati sveglia Arban dal suo sonno. Cedendo alla tentazione, salta giù dal letto e corre dalla sua mamma SOS Nara e le chiede: «Mamma, mamma, stai facendo i biscotti» Nara sorride: «Sì, tesoro mio, sveglia i tuoi fratelli e le tue sorelle» Arban si precipita, per poi scoprire che anche i suoi fratelli e sorelle SOS si sono già svegliati sentendo il profumo del Natale. L’aria crepita di eccitazione e i bambini non vedono l’ora di assaggiare i biscotti.

A velocità record si lavano la faccia e si lavano i denti mentre Nara prepara una bella tavola di Natale, piena, tra le altre cose, di biscotti al cioccolato caldi appena sfornati. «Mamma, hai cucinato perché è Natale?» chiede uno dei bambini. Sono tutti euforici e non stanno nella pelle. «Sì, certo. Dopo colazione decorreremo la casa»

Momenti magici anziché l’abbandono

Questo per Arban è il primo Natale con la sua famiglia SOS e non potrebbe essere più felice. È un’esperienza completamente nuova, godersi questo periodo con tutta la famiglia e fare attività insieme. È impossibile non notare il luccichio negli occhi della bambina, perché tutto le sembra magico.

Arban è stata accolta nel Villaggio dei Bambini SOS di Ulan Bator all’inizio dell’anno. La madre naturale è una tossicodipendente, lavorava come donna delle pulizie e l’ha cresciuta in un appartamento molto piccolo e freddo. Sopravvivere era difficile, perché erano povere e la madre di solito non aveva i soldi per comprare il cibo. Non poteva nemmeno permettersi di mandare la bambina a scuola, così Arban, brillante e amante della scuola, ha dovuto interrompere la sua istruzione.

Il desiderio di imparare viene soddisfatto

Ma la fiducia di Arban non è venuta meno quando si è trasferita a SOS Villaggio dei Bambini e ha mantenuto i suoi sogni per il futuro. È arrivata con un sorriso sul volto e da allora si è ambientata molto bene con la sua nuova famiglia SOS. Quando è arrivata nel villaggio, i pedagoghi hanno discusso con Arban e la sua mamma SOS un piano di crescita. Arban ha iniziato a partecipare ai club artistici e alle lezioni di ripetizione, tra cui matematica e mongolo, così come ai corsi di formazione e alle attività per i bambini di SOS Villaggi dei Bambini. Grazie a queste misure e al suo piano di crescita, ha fatto rapidi progressi e ora frequenta regolarmente la scuola elementare.

Arban è molto felice del suo regalo di Natale.

Arban è molto felice del suo regalo di Natale.

Questa volta Arban è responsabile di decorare l’albero di Natale, un incarico che ha assunto con orgoglio e serietà. Nella foto potete vederla felice con il suo regalo: La magia del Natale è nei suoi occhi.

Partecipa ora alla campagna di crowdfunding

Alla fine dell’anno, in questo periodo in cui ci si sente a casa e si è tutti insieme, dedichiamo tutta la nostra attenzione ai bambini trascurati, come Arban. Sostieni ora uno o più pacchetti della nostra campagna di crowdfunding per fermare e prevenire sensibilmente l’abbandono dei bambini.

Responsabile del contenuto:

David Becker

Rapporti sull'impatto dei nostri progetti e i singoli destini che li accompagnano sono ciò che mi motiva ogni giorno a fare ricerca e a scrivere.

Informazioni sulla persona
indietro