To the top button

20.01.2021 Attualità Tutti In tutto il mondo Perché ricevo così tante lettere di richieste di aiuto?

  • Categorie
  • Regione

A seconda del periodo dell’anno e della situazione, non passa quasi una settimana senza che gli svizzeri ricevano posta dagli enti umanitari. Melanie Burzlaff, responsabile dei processi di donazione di SOS Villaggi dei Bambini Svizzera, ne illustra i motivi.

Perché gli enti umanitari inviano ancora posta e non comunicano in modo completamente digitale?

Il nostro obiettivo primario è quello di generare fondi nel modo più efficiente possibile da destinare ai nostri programmi a favore dei bambini bisognosi. La posta classica è tradizionalmente un modo non solo facile, ma anche efficiente per raggiungere le persone. I prodotti stampati su carta attirano più attenzione della comunicazione digitale, che si perde rapidamente nella marea di notizie online. Inoltre, anche se inizialmente l’invio postale comporta costi maggiori, gli introiti per le donazioni sono molto più alti. Inoltre, le organizzazioni umanitarie beneficiano spesso di condizioni speciali con la Posta e le agenzie pubblicitarie, che mantengono gli oneri finanziari più contenuti di quanto sembri a prima vista.

Se ci avvalessimo esclusivamente della comunicazione digitale, emergerebbero due conseguenze. In primo luogo, perderemmo i contatti con molti donatori che non sono a loro agio online. In secondo luogo, le nostre entrate derivanti dalle donazioni, che utilizziamo per i nostri progetti in tutto il mondo, diminuirebbero in modo massiccio. Tuttavia, per noi è importante comunicare con le persone nel modo che preferiscono. Lavoriamo costantemente alla digitalizzazione dei nostri contenuti.

Come fa un’organizzazione umanitaria a ottenere gli indirizzi?

Oltre ai dati esistenti dei donatori fedeli, i visitatori inseriscono il loro indirizzo e altre informazioni sul nostro sito web se sono interessati. Altre possibilità sono i concorsi o l’acquisto di indirizzi da rivenditori di indirizzi il cui pool è stato creato, ad esempio, da campagne di marketing di terzi. Naturalmente, lo scambio di indirizzi tra organizzazioni umanitarie non è consentito dalla legge.

Come decide SOS Villaggi dei Bambini chi riceve una lettera di donazione?

Partiamo dal presupposto che le persone che ci hanno recentemente sostenuto o che hanno mostrato interesse per il nostro lavoro siano interessate a ricevere maggiori informazioni sulla nostra organizzazione e sulle opportunità di supporto. Pertanto, ogni donatore che non esprima un rifiuto riceverà regolarmente posta da parte nostra. Tuttavia, chiunque ci informi esplicitamente che non desidera più riceverla sarà naturalmente rimosso dall’elenco di distribuzione.

Volete informarci di un cambio di indirizzo? Non esitate a contattarci in qualsiasi momento all’indirizzo info@sosvillaggideibambini.ch.

Responsabile del contenuto:

Nathalie Rutz

Sono un addetto alle comunicazioni responsabile dei diritti dei bambini di tutto il mondo.

Informazioni sulla persona
indietro