To the top button

21.12.2020 Attualità Programma di aiuti Tutti In tutto il mondo GRAZIE PER IL VOSTRO AIUTO

  • Categorie
  • Regione

Alla fine dell’anno cogliamo l’occasione per ringraziarvi per il vostro aiuto, interesse, impegno e dedizione in un anno che non è certo stato privo di sfide. 

Ancora pochi giorni e poi potremo lasciarci alle spalle il 2020 senza troppi rimpianti. Compiendo una retrospettiva, un messaggio ci sta particolarmente a cuore: 

Perché nonostante tutti gli ostacoli e le incertezze, siamo riusciti a continuare i nostri progetti in Etiopia, Niger, Nicaragua, Nepal e Lesotho. Il tutto grazie al vostro ampio sostegno. Insieme a voi, vorremmo ripercorrere alcuni momenti significativi del 2020, spaziando da disastri e sfide fino al successo e ai bei momenti.

Infestazione di locuste in Etiopia.Proprio all’inizio dell’anno, la peggiore piaga delle locuste da oltre 50 anni si abbatte sull’Etiopia e su gran parte dell’Africa orientale flagellandola. Per aiutare le famiglie di agricoltori, il cui intero raccolto è stato danneggiato dall’invasione, SOS Villaggi dei Bambini raccoglie donazioni. © Reuters: Giulia Paravicini 

I bambini diventano creativi contro il coronavirus.Mentre il coronavirus comincia a farsi conoscere in Svizzera, i bambini del villaggio SOS di Kaifeng, in Cina, pubblicano un giornale sull’argomento. L’obiettivo: sensibilizzare precocemente in merito ai rischi in modo adatto ai bambini. 

Dopo il ciclone Idai, la situazione migliora di nuovo.1 anno dopo il ciclone Idai, Luisa e la sua famiglia (qui raffigurate nella foto) dal Mozambico guardano al futuro con rinnovato ottimismo. Oltre agli aiuti diretti d’emergenza, le famiglie colpite hanno ricevuto sementi e attrezzature agricole per una nuova prospettiva.

Un partecipante al programma di sviluppo giovanile in Lesotho.In aprile i primi partecipanti al nostro programma di sviluppo giovanile a Quthing, in Lesotho, sono già a metà della loro formazione professionale. In settori come la programmazione, il food art e l’agricoltura, SOS Villaggi dei Bambini prepara i giovani al mercato del lavoro.

I centri sociali SOS offrono un equilibrio tra famiglia e lavoro.Il mese di maggio è dedicato alle amorevoli madri nei nostri villaggi SOS, nei programmi di rafforzamento familiare e in ogni altro luogo. I lockdown globali sono una grande sfida per molte di loro, che si destreggiano tra lavoro e vita familiare. Noi siamo attivi con servizi di assistenza all’infanzia come qui nel centro sociale in Nicaragua.

SOS Villaggi dei Bambini interviene contro il coronavirus.La pandemia di coronavirus sconvolge la vita quotidiana in tutto il mondo. Con la distribuzione di mascherine, punti dove igienizzare le mani, sapone, consulenza psicosociale e altre misure, SOS Villaggi dei Bambini offre aiuto ai bambini e alle famiglie in difficoltà.

In Niger, i comitati per la protezione dell’infanzia fungono da punti di contatto.I bambini hanno il diritto di essere ascoltati e protetti, ossia uno dei nostri obiettivi principali come qui a Maradi, in Niger. I membri del comitato per la protezione dell’infanzia fungono da primo punto di contatto in caso di maltrattamenti, negligenza o altri problemi.

L’esplosione di Beirut sconvolge il mondo.Un’esplosione a Beirut sconvolge il mondo intero. SOS Villaggi dei Bambini lancia un appello d’emergenza per i bambini e le famiglie in loco in difficoltà. In brevissimo tempo raccogliamo così CHF 25’000 per sostenere direttamente le persone colpite. © Ali Itani

Gli incendi di Moria attirano l’attenzione sulle sofferenze dei rifugiati.A settembre, purtroppo, le brutte notizie non si placano. L’incendio del campo profughi greco di Moria mostra al mondo le condizioni disumane in cui versano i rifugiati. Come conseguenza, riceviamo un sostegno finanziario dalla Segreteria di stato per la migrazione al fine di aiutare le famiglie di rifugiati in Grecia. © Giorgos Moutafis

Siamo orgogliosi dei premi per la campagna di assistenza in caso di traumi.A ottobre, il nostro ufficio in Svizzera ha avuto un doppio motivo per festeggiare. Oltre a vincere il premio per la raccolta fondi Fundraising Award di quest’anno e altri riconoscimenti per la nostra campagna di assistenza in caso di traumi, abbiamo anche potuto lanciare la nostra campagna di beneficenza “Cucinare per i bambini”.

SOS Villaggi dei Bambini ha portato a termine con successo il progetto a Gorkha.Nel 2015, i terribili terremoti hanno completamente devastato la regione di Gorkha in Nepal. Dopo quattro anni di ricostruzione e sostegno, SOS Villaggi dei Bambini completa con successo il progetto a novembre.

Protezione anziché solitudine è il motto di questo Natale.In tutto il mondo, le famiglie si godono il periodo natalizio. In questo contesto lanciamo la nostra campagna invernale all’insegna del motto “Protezione anziché solitudine”’. SOS Villaggi dei Bambini si unisce e anche i nostri collaboratori trascorrono questo periodo con i loro cari.

Vi ringraziamo per il vostro impegno e il vostro sostegno. Ci auguriamo di poter contare sul vostro appoggio anche in futuro. 

Responsabile del contenuto:

David Becker

Rapporti sull'impatto dei nostri progetti e i singoli destini che li accompagnano sono ciò che mi motiva ogni giorno a fare ricerca e a scrivere.

Informazioni sulla persona
indietro