To the top button

27.08.2020 Attualità Diritti dei bambini Programma di aiuti Tutti Medio Oriente UNA CAMPIONESSA NEL SOCIALE E NELLO SPORT

  • Categorie
  • Regione

Ecco come la appena diciassettenne Amal, campionessa di taekwondo, trasmette il suo entusiasmo per lo sport ai bambini in difficoltà.

La passione di Amal per il taekwondo risale alla sua infanzia. Già allora seguiva in televisione Dana Haidar, la campionessa di taekwondo della Giordania, immaginando che un giorno sarebbe diventata come lei. Fino a oggi, Amal non ha mai perso di vista questo obiettivo. A partire da novembre 2018 ha partecipato a quattro campionati nazionali, aggiudicandosi ogni volta la medaglia d’oro. Prima di ogni competizione, Amal si ritira in disparte e immagina nella sua testa il momento della vittoria. «Gli altri studenti nutrono un profondo rispetto nei suoi confronti», racconta l’allenatore dell’associazione di taekwondo.

E ogni volta che Amal si aggiudica la vittoria, cerca sempre la stessa identica persona per condividere la gioia del momento. «Prima di ogni altra cosa voglio vedere mio zio Musa, che mi ha sempre sostenuto fin da quando ne ho ricordo. Mi accompagna agli allenamenti, vuole sempre sapere com’è andata e quali sono i miei progressi. È bello sapere di poter contare su di lui, mi dà una fortissima motivazione.» Lo zio di Amal lavora nella capitale giordana Amman come assistente sociale per SOS Villaggi dei Bambini, pianificando e realizzando attività ricreative nella comunità, al fine di promuovere il benessere dei bambini.

Il suo lavoro e la passione comune per lo sport hanno altresì ispirato Amal ad avviare un progetto sociale. Il suo obiettivo è permettere ai bambini delle zone più remote e isolate di praticare sport. L’idea di Amal: un autobus equipaggiato con varie attrezzature sportive e accessori che si ferma proprio dove i bambini non avrebbero altrimenti la possibilità di giocare a palla o di allenarsi insieme.

Amal ispira i bambini ogni fine settimana per lo sport.

Amal ispira i bambini ogni fine settimana per lo sport.

Per realizzare questo sogno ha fatto domanda per una borsa di studio statale, diventando la candidata più giovane di sempre. Insieme a suo zio, Amal ha redatto un progetto che ha poi presentato ai responsabili. Adesso sta partecipando all’ultima tornata del concorso. Per fare esperienza, si è anche iscritta come volontaria presso SOS Villaggi dei Bambini Giordania per insegnare sport ai bambini. Da allora, ogni sabato si occupa degli allenamenti di calcio e di corsa per i bambini dei villaggi SOS.

Anche per il futuro ha in serbo piani ambiziosi: «Spero di riuscire a fondare presto la mia associazione di taekwondo, per trasmettere ai bambini il mio entusiasmo per questo sport.»

Responsabile del contenuto:

David Becker

Rapporti sull'impatto dei nostri progetti e i singoli destini che li accompagnano sono ciò che mi motiva ogni giorno a fare ricerca e a scrivere.

Informazioni sulla persona
indietro