To the top button
  • Categorie
  • Regione

Quando si sommano più situazioni di crisi, i più poveri e i più vulnerabili sono colpiti in modo particolarmente duro.

Nel 2020, la pandemia di coronavirus causerà un grave effetto domino in aree che già affrontano molteplici problemi in circostanze normali. In questo stato di emergenza è compito di SOS Villaggi dei Bambini portare sempre più l’attenzione del pubblico su questi focolai di crisi e sulla miseria che colpisce queste aree.

Locuste, coronavirus e siccità minacciano l’Etiopia

Sull’Etiopia si abbatte una tragedia dopo l’altra. Il Covid-19 continua a limitare la vita quotidiana di tutti con un forte impatto negativo sull’economia. Già nel mese di febbraio, uno degli attacchi di locuste più gravi degli ultimi decenni si è abbattuto sull’Africa orientale, compromettendo i raccolti e diffondendo un’incombente carestia. I ritardi e le limitazioni sulle consegne provenienti da altri paesi e regioni a causa della pandemia di coronavirus aggravano una situazione già critica.

“Un totale di 15 milioni di abitanti ha bisogno di aiuti umanitari. Abbiamo bisogno di risorse fino a 2 milioni di dollari per questo.” Salehmariam Abebe, direttore nazionale di SOS Villaggi dei Bambini Etiopia.

Soccorso immediato necessario: Le famiglie dei piccoli agricoltori dipendono da organizzazioni di aiuto umanitario come SOS Villaggi dei Bambini nella lotta contro l’invasione delle cavallette. (©Reuters/Giulia Paravicini)

Le famiglie dei piccoli agricoltori dipendono da organizzazioni di aiuto umanitario come SOS Villaggi dei Bambini nella lotta contro l’invasione delle cavallette. (©Reuters/Giulia Paravicini)

I profughi sono alla mercé del Covid-19

Dalla Colombia, dalla Grecia e dal Bangladesh ci giungono da mesi immagini di campi profughi sovraffollati. I bambini e le loro famiglie non hanno una casa e soffrono non sapendo cosa porterà il domani. In molti luoghi, la pandemia di coronavirus ha annientato l’ultima, già molto sottile rete di sicurezza per le persone colpite.

I campi profughi dei Rohingya in Bangladesh hanno segnalato i primi casi di Covid-19 a maggio, un pericolo enorme a causa delle condizioni del luogo. Centinaia di migliaia di persone vivono in spazi ristrettissimi, in cui mantenere la distanza necessaria o osservare le misure igieniche è impensabile. La situazione non è molto migliore nemmeno nei campi profughi di altri paesi. Non dobbiamo dimenticare questa sofferenza: SOS Villaggi dei Bambini si impegna a migliorare la situazione nei campi e a preparare la strada per un futuro migliore per i rifugiati.

Lesbo: un bambino in fuga nel campo profughi.

Lesbo: un bambino in fuga nel campo profughi.

In poco tempo, i cicloni causano danni ingenti

La natura e gli eventi atmosferici sono di gran lunga meno imprevedibili rispetto a qualche decennio fa. Ma la forza distruttiva di cicloni, terremoti e altre calamità naturali è certamente ancora fuori dal nostro controllo. Nelle ultime settimane, due cicloni hanno colpito contemporaneamente diverse regioni dell’India e del Bangladesh. I villaggi dei bambini SOS locali hanno avviato tempestivamente misure preventive per evitare il peggio. Anche in questo caso, però, la pandemia di coronavirus ha reso i passi necessari molto più difficili. La costruzione di rifugi di emergenza, l’evacuazione e l’approvvigionamento nel rispetto del distanziamento si sono rivelati una sfida enorme.

Nonostante le misure precauzionali, le conseguenze sono devastanti. Secondo le stime, circa 10 milioni di persone nei due paesi hanno subito danni e quasi in 500’000 hanno perso la propria casa.

In India e in Bangladesh i cicloni causano danni enormi.

In India e in Bangladesh i cicloni causano danni enormi.

Il nostro compito presso SOS Villaggi dei Bambini è quello di continuare a generare attenzione su tali situazioni critiche e disastri così gravi. Sulla nostra pagina dedicata al coronavirus potete leggere ulteriori informazioni sull’argomento o sull’aiuto d’emergenza che forniamo in generale. Con la solidarietà di tutti, infatti, possiamo davvero fare la differenza per i bambini e le loro famiglie nelle zone colpite da molteplici crisi.

Responsabile del contenuto:

David Becker

Rapporti sull'impatto dei nostri progetti e i singoli destini che li accompagnano sono ciò che mi motiva ogni giorno a fare ricerca e a scrivere.

Informazioni sulla persona
indietro