To the top button

22.03.2019 Attualità Programma di aiuti Tutti Siria Siria: Tappe principali del nostro operato negli ultimi 8 anni

  • Categorie
  • Paesi

SOS Villaggi dei Bambini ha aperto il primo villaggio in Siria nel 1981. A seguito dello scoppio del conflitto nel marzo del 2011 abbiamo esteso il nostro aiuto alle famiglie colpite dalla violenza della guerra. Al contempo abbiamo reagito anche all’emergenza migranti in Europa dovuta al conflitto e ad altri disordini regionali. I nostri programmi di aiuto d’emergenza si sono tramutati in un sostegno duraturo a favore dei bambini che hanno perso l’assistenza genitoriale o stanno ancora aspettando di ricongiungersi con le proprie famiglie.

2012

Luglio: distribuzione di aiuti umanitari alle famiglie.

Settembre: il villaggio dei bambini SOS di Aleppo viene evacuato a causa dell’inasprimento dei combattimenti in città. 60 bambini e i loro accompagnatori vengono trasferiti in sicurezza a Damasco.

Dicembre: inizio del programma di aiuto d’emergenza ad Aleppo e Damasco.

Calca di persone di fronte a un panificio ad Aleppo. Da una settimana scarseggia il pane: 1 kg costa 12 volte in più rispetto a prima.

2013

Luglio:

  • apertura di aree protette adeguate ai bambini ad Aleppo.
  • Avvio di programmi di aiuto d’emergenza per profughi siriani nel confinante Libano.

 Agosto: SOS Villaggi dei Bambini lancia una campagna volta a riportare nelle classi di Damasco 6000 bambini finiti in strada.

Un collaboratore volontario SOS prepara il materiale scolastico da distribuire a bambini di Damasco sfollati interni.

Un collaboratore volontario SOS prepara il materiale scolastico da distribuire a bambini di Damasco sfollati interni.

2014

Gennaio: avvio degli aiuti umanitari per famiglie sfollate a Dar’a, nella Siria sud-occidentale.

Gennaio-febbraio: distribuzione di indumenti invernali e di pasti caldi a 17’500 bambini e famiglie siriane ad Aleppo.

Bambini alla ricerca di acqua. A seguito della crisi idrica che ha colpito la città, già piegata dalla guerra, più di 2 milioni di persone non hanno avuto accesso all’acqua per mesi.

Bambini alla ricerca di acqua. A seguito della crisi idrica che ha colpito la città di Aleppo, già piegata dalla guerra, più di 2 milioni di persone non hanno avuto accesso all’acqua per mesi.

2015

Maggio: estensione degli aiuti di emergenza ai territori siriani costieri, a seguito dell’aumento della popolazione interna sfollata.

Ottobre: sostegno ai migranti lungo la tratta balcanica in Europa.

Dicembre: SOS Villaggi dei Bambini Ungheria e Grecia avviano programmi di aiuto d’emergenza per le famiglie giunte nei due paesi e i bambini non accompagnati in fuga.

Collaboratori di un villaggio SOS con bambini siriani presso un centro di accoglienza in Macedonia.

Collaboratori di un villaggio SOS con bambini siriani presso un centro di accoglienza in Macedonia.

2016

Settembre 2016: 150 bambini e ragazzi nonché 50 collaboratori devono abbandonare il villaggio SOS per via dei bombardamenti a Damasco. Diverse granate colpiscono l’area del villaggio, senza ferire bambini, famiglie o collaboratori.

Novembre-dicembre: SOS Villaggi dei Bambini distribuisce quotidianamente pasti e altri aiuti umanitari a oltre 15’000 famiglie ad Aleppo.

8 anni di guerra siriana

2017

Gennaio: distribuzione di indumenti invernali a migliaia di bambini ad Aleppo

Febbraio: SOS Villaggi dei Bambini e l’UNICEF impartiscono lezioni a 1200 bambini a Tartus.

Agosto: SOS Villaggi dei Bambini apre un nuovo centro di transito per 450 bambini non accompagnati a Tartus.

 Ottobre: i primi bambini si trasferiscono nella nuova struttura SOS a Damasco, comprendente appartamenti per famiglie SOS, stanze per gruppi e terapie nonché sufficienti aree di gioco e movimento. La struttura può ospitare 80 bambini.

Novembre – SOS Villaggi dei Bambini, in collaborazione con l’UNICEF, apre il centro drop-in Jaramana nel distretto orientale di Ghouta per aiutare circa 100 bambini sfollati. Il centro collabora anche con famiglie in stato di necessità per incoraggiare il ritorno dei loro piccoli a scuola

8 anni di guerra siriana

2018

Settembre: riapertura della scuola Al-Thawra-Banin di Aleppo, gravemente danneggiata durante i conflitti. 1800 bambini possono nuovamente andare a scuola.

SOS Villaggi dei Bambini: alla fine del 2018 oltre 70 bambini vivono nella nuova struttura di SOS Villaggi dei Bambini di Damasco.

Ricostruzione della scuola.

Siria_Aleppo_

Prima della ricostruzione della scuola

2019

Casi esemplari: grazie all’aiuto di SOS Villaggi dei Bambini, Kareem è riuscito a ritrovare suo zio e suo fratello Bader, e oggi vive nuovamente insieme a loro.

I villaggi dei bambini SOS, i centri di transito e le scuole continuano a operare anche nel 2019. SOS Villaggi dei Bambini si concentra attivamente sulla ricerca delle famiglie biologiche dei bambini, per poter ricongiungere i membri.

Ricongiungimento familiare.

I due fratelli Kareem e Bader sono di nuovo insieme.

Ricongiungimento familiare.

Questi contributi potrebbero interessare anche lei.

 
25. Febbraio 2019

Catastrofi dimenticate

L’opinione publica tende a reprimire catastrofi verificatesi tempo addietro perché nel frattempo ne sono…

Continua a leggere
 
4. Settembre 2018

Superare un trauma in Siria

La psicologa Teresa Ngigi aiuta a formare e preparare un team di …

Continua a leggere
 
13. Agosto 2018

Finalmente si torna a scuola!

Quel pomeriggio il quattordicenne Saber è al pascolo con le sue pecore. I piccoli…

Continua a leggere