To the top button

  • In tutto il mondo
  • Etiopia
  • Lesotho
  • Nepal
  • Nicaragua
  • Niger
  • Repubblica Centrafricana
 

SOS Villaggi dei Bambini è attiva oltre di 135 Paesi a livello globale

Aiuto per 1,5 milioni di bambini e famiglie
572 Villaggi dei Bambini
236 Asili
574 Programmi di rafforzamento familiare
185 Scuole
103 Centri di formazione
70 Centri medicali
40 Programmi di aiuto d’emergenza
Scoprite di più sulle nostre attività nel mondo
 

Proteggere i bambini dalla fame e dalla violenza

90 Milioni Popolazione
ricorrente Catastrofi legate alla fame e alla siccità
300'000 bambini denutriti
Lavoro minorile e traffico di bambini
52% non hanno accesso all’acqua potabile
59% di tutti i bambini non va a scuola
Mutilazioni genitali
Scoprite di più sulle nostre attività in Etiopia
 

Proteggere i bambini dalle malattie e dal lavoro minorile

1.9 milioni di abitanti
percentuale più elevata di HIV/AIDS
alta mortalità infantile
200'000 Orfani
20% dei bambini frequenta la scuola
Abuso sui minori
lavoro minorile
Scoprite di più sulle nostre attività in Lesotho
 

Contrastare il lavoro minorile e il traffico di bambini

29.3 milioni di abitanti
8'000 vittime del devastante sisma del 2015
2.8 milioni di persone sono senza fissa dimora
abusi sessuali sui bambini
traffico di bambini
45% dei bambini è sottopeso
Lavoro minorile
scarsità di impianti sanitari
Scoprite di più sulle nostre attività in Nepal
 

Proteggere i bambini dagli abusi e dalla violenza

6.2 milioni di abitanti
2. paese più povero dell’America Latina
20% di tutti i bambini è malnutrito
Violenza domestica
Lavoro minorile
mezzo milione non va a scuola
2.12$ Reddito giornaliero pro capite di
abuso di sostanze
Scoprite di più sulle nostre attività in Nicaragua
 

Fermare il lavoro minorile e i matrimoni forzati

17 milioni Popolazione
2. paese più povero del mondo
Catastrofi naturali
80% Percentuale di analfabetismo tra la popolazione femminile
Denutrizione
Ø 90 studente per classe
2817 dei bambini sotto i 14 anni lavora
Scoprite di più sulle nostre attività in Niger
 

Proteggere i bambini dalle atrocità della guerra civile

5 milioni Popolazione
guerra civile dal 2013
1.2 Milioni Persone in fuga
370'000 Orfani
Reclutamento di bambini soldato
casi di malaria
10.2% Percentuale di mortalità infantile
Denutrizione
Scoprite di più sulle nostre attività in ZAR

Ciascun bambino è unico

  • Tuteliamo i bambini dalla perdita della loro famiglia.
  • Diamo una famiglia ai bambini abbandonati.
  • Consentiamo alle famiglie e ai bambini di plasmare il proprio futuro in autonomia.
  • Contribuiamo allo sviluppo sostenibile di comunità sicure che offrono supporto.
  • Creiamo prospettive concrete in loco insieme a collaboratori locali.

Le nostre competenze chiave

Assistenza e protezione  

Creiamo un ambiente familiare amorevole e fondato su relazioni affidabili e circondiamo di affetto i bambini in pericolo Grazie a personale qualificato altamente motivato garantiamo un sostegno individuale.

  • Rafforzamento di strutture familiari
  • Assistenza da parte di famiglie affidatarie di SOS
  • Assistenza presso il villaggio dei bambini SOS
  • Supporto della comunità
Rafforzamento familiare  

I nostri programmi di rafforzamento familiare fanno sì che le famiglie in situazioni di emergenza non si disgreghino.

  • Misure preventive contro la disgregazione delle famiglie
  • Accesso ai servizi sociali
  • Sensibilizzazione e supporto in fatto di educazione infantile
  • Incremento del reddito (aiuto all’autoaiuto)
  • Formazione degli adulti
Formazione  

Consentiamo ai bambini di andare a scuola per apprendere un mestiere che consenta loro di prendere in mano le redini del proprio futuro.

  • Creazione di prospettive in loco
  • Vie di uscita dalla povertà attraverso l’istruzione
  • Programmi di formazione
  • Supporto nella ricerca di corsi di formazione e di lavoro
Salute  

Forniamo assistenza sanitaria ai bambini.

  • Misure preventive in fatto di igiene
  • Consulenze nutrizionali
  • Focus su donne incinte e neonati
  • Programmi confacenti alla situazione locale
  • Supporto di bambini con problemi psichici, sociali e mentali
Diritti dell’infanzia  

Diamo voce ai bambini e agli adolescenti e ci impegniamo attivamente per il rispetto dei loro diritti in conformità alla Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia.

  • Richiamare al dovere i governi riguardo al loro obbligo di responsabilità per i bambini in difficoltà.
  • Partenariati con altre ONG, agenzie ONU, governi e organizzazioni locali comunitarie.
  • Coinvolgere i bambini e gli adolescenti nelle decisioni.
Aiuto d’emergenza  

Grazie alla nostra infrastruttura globale possiamo aiutare velocemente e senza scartoffie burocratiche i bambini e i loro familiari colpiti da catastrofi.

  • Protezione di bambini non accompagnati e separati dai loro genitori
  • Ricongiungimenti familiari
  • Strutture di accoglienza per bambini
  • Supporto psicologico

Il nostro lavoro ha effetti duraturi e ripercussioni a livello globale

Contribuiamo principalmente all’adempimento dei seguenti obiettivi dell’ONU per lo sviluppo sostenibile

  • Sconfitta della povertà
  • Salute e benessere
  • Formazione di alta qualità
  • Lavori dignitosi
  • Meno disuguaglianze
  • Pace, giustizia e istituzioni forti

Porre fine alla povertà in tutte le sue forme e in ogni luogo

SDG 1- Poverta Zero

Garantire una vita sana a tutti gli individui di ogni età e promuovere il loro benessere

Salute e Benessere

Garantire una formazione inclusiva, paritaria e di alta qualità e impegnarsi per far sì che tutti abbiano la possibilità di accedere a programmi di formazione continua.

SDG 4- Istruzione di qualita

Promuovere una crescita economica costante, ad ampio raggio e sostenibile, la piena occupazione produttiva e lavori dignitosi per tutti.

SDG 8-Lavoro

Ridurre la disuguaglianza nei paesi e tra i diversi paesi.

SDG 10- Ridurre le disguaglianze

Promuovere società pacifiche e inclusive per uno sviluppo sostenibile, consentire a chiunque di accedere alla giustizia e costruire istituzioni forti, responsabili e inclusive a tutti i livelli.

SDG 16-Pace

Storie di successo

Domande frequenti

In che modo SOS Villaggi dei Bambini impedisce che le famiglie si disgreghino?  

Proteggiamo le famiglie in pericolo dalla disgregazione e, grazie all’approccio dell’aiuto all’autoaiuto, facciamo in modo che queste famiglie possano riacquisire autosufficienza per potersi prendere cura dei propri bambini. Consentiamo ai genitori di donare ai loro bambini prospettive concrete con le loro stesse forze. Ad esempio attraverso l’incremento del reddito, asili, servizi di consulenza e workshop.

Attuiamo misure volte al rafforzamento delle comunità, affinché queste si assumano la responsabilità dei bambini in stato d’emergenza, accolgano le famiglie e contribuiscano alla realizzazione di strutture sociali solide.

Che cosa rappresentano i villaggi dei bambini SOS?  

Nei villaggi dei bambini SOS i piccoli che hanno perso i genitori o che non possono più vivere con loro trovano una nuova casa permanente in un ambiente familiare. In media, circa 5-10 bambini e bambine di diverse età vivono insieme con una mamma SOS in una casa unifamiliare. Circa 10-15 famiglie di SOS Villaggi dei Bambini formano una piccola comunità.

I cosiddetti «quattro principi», ossia la mamma SOS, i fratelli e sorelle, l’abitazione e il villaggio SOS, costituiscono la base e il contesto del nostro metodo lavorativo nei villaggi. Il principio più importante è la mamma, ossia la figura assistenziale che svolge il ruolo genitoriale della madre.

Quali bambini vengono accolti nei villaggi dei bambini SOS?  

Ci prodighiamo al massimo per garantire che i bambini accolti in una famiglia di SOS Villaggi dei Bambini siano i piccoli più bisognosi e che possano trarre maggiormente beneficio dall’assistenza da parte di SOS Villaggi dei Bambini. L’accoglienza in una famiglia di SOS Villaggi dei Bambini viene considerata solo per quei bambini che hanno bisogno di una nuova casa in un ambiente familiare stabile e per i quali non esistono altre possibilità di assistenza opportune.

In base a quale concetto vengono educati i bambini?  

Vige un concetto di educazione generale valido in tutte le strutture di SOS Villaggi dei Bambini a livello globale, ovvero l’assistenza familiare a lungo termine che stabilisce un minimo di obiettivi pedagogici. Gli obiettivi in questione dipendono dall’età del bambino al momento dell’accoglienza nei villaggi dei bambini SOS.

I cosiddetti «quattro principi», ossia la mamma SOS, i fratelli e sorelle, l’abitazione e il villaggio SOS, costituiscono la base e il contesto del nostro metodo lavorativo nei villaggi. Il principio più importante è la mamma, ossia la figura assistenziale che svolge il ruolo genitoriale della madre.

Inoltre, l’educazione dei bambini dipende dal loro background culturale ed etnico, dalla religione e dalle persone coinvolte nel processo educativo.

In che modo i bambini e gli adolescenti vengono supportati nel proprio sviluppo personale in queste strutture?  

Ciascun bambino o adolescente di SOS Villaggi dei Bambini riceve la formazione scolastica o professionale adatta. Inoltre, nella scelta vengono prese in considerazione anche le possibilità concrete sul mercato del lavoro del paese in questione. Nell’offerta rientrano ad esempio formazioni in scuole professionali, scuole di economia domestica, istituti di formazione agricola e qualsiasi altro tipo di formazione pratica e/o teorica aggiuntiva. In caso di competenze appropriate è possibile anche una formazione scolastica di livello più avanzato con prosecuzione degli studi in ambito universitario. Per gli adolescenti viene creato un programma di sviluppo personale in grado di aiutarli nell’acquisizione di competenze e conoscenze necessarie alla sopravvivenza. Questi programmi comprendono anche l’instaurazione di rapporti, l’educazione sessuale e l’acquisizione di competenze sociali. Nel quadro di programmi comunitari, gli adolescenti ricevono la possibilità di partecipare attivamente e in modo costruttivo alla convivenza nella comunità. Il responsabile del villaggio dei bambini SOS promuove incontri tra giovani adulti che hanno concluso il programma volte a mantenere le relazioni tra di loro e le famiglie di SOS Villaggi dei Bambini.

Esempi di contenuti dei programmi di sviluppo personale:

• Educazione sessuale, sensibilizzazione su HIV/AIDS, prevenzione su uso e abuso di droghe e alcool

• Comunicazione, instaurazione di rapporti duraturi, gestione dei conflitti.

• Programmi comunitari, ad es. progetti in scuole, cliniche e ospedali locali, tramite intermediazione dei comuni locali o di altre organizzazioni sociali.

Che cos’è un programma di aiuto d’emergenza SOS?  

Tramite i programmi di aiuto d’emergenza SOS siamo in grado di offrire aiuto celere e senza scartoffie burocratiche intervenendo in regioni colpite da guerre, crisi o catastrofi naturali. SOS Villaggi dei Bambini istituisce ad esempio punti di consegna di generi alimentari nelle aree colpite da carestie e siccità. Ciò assicura in molti casi l’alimentazione di base dei bambini e delle loro famiglie fino alla ricostruzione dell’infrastruttura del paese. In seguito a catastrofi naturali, SOS Villaggi dei Bambini aiuta anche allestendo alloggi di emergenza o mettendo a disposizione materiale edilizio per la ricostruzione. In realtà, i programmi di aiuto d’emergenza SOS costituiscono solo una misura provvisoria. Tuttavia, spesso questo aiuto temporaneo si trasforma in strutture in grado di offrire sostegno a lungo termine alle comunità colpite.