To the top button

08.09.2020 Attualità Diritti dei bambini Tutti In tutto il mondo Lavoro minorile nella realizzazione di prodotti

  • Categorie
  • Regione

Il caffè in ufficio, il mazzo di fiori per il compleanno, la barretta di cioccolato o la banana nel pomeriggio. Tutti questi prodotti hanno una cosa in comune: spesso vengono realizzati con l’aiuto del lavoro minorile. Nessuno vuole sostenere il lavoro minorile, eppure è difficile orientarsi nel supermercato. Scoprite dietro a quali prodotti si può celare il lavoro minorile e a cosa potete fare attenzione quando fate acquisti.

Nei nostri supermercati si può trovare il mondo intero: ogni banana, ogni pacchetto di caffè o di cacao ci collega a paesi lontani. Tuttavia, non rivela in quali condizioni la banana è stata raccolta e se per farlo hanno dovuto lavorare dei bambini. La realtà è che, secondo le stime dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL), nel mondo lavorano 152 milioni di bambini, di cui 73 milioni in condizioni di sfruttamento. Quasi la metà dei bambini e delle bambine hanno meno di 12 anni.

Nessun acquirente vuole sostenere questo sistema, eppure il lavoro minorile si trova in molti dei beni che vengono acquistati ogni giorno in questo paese: frutta esotica, noci, tè, pietre naturali, computer, scarpe, vestiti, oro, riso, tabacco e molto altro ancora. Secondo una ricerca del Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti, in tutto il mondo vengono prodotti 148 diversi prodotti in 76 paesi utilizzando il lavoro minorile. Solo nell’estrazione dell’oro sono coinvolti bambini di 21 paesi, di 17 paesi per il caffè e di 15 per il cotone.

sos-villaggideibambini-lavorominorile-nei-prodotti-it

Lavoro minorile in Bangladesh: circondato da cocci e chiodi, questo bambino salda il metallo in ciabatte di plastica. Foto: Alea Horst

Qual è la legislazione in Svizzera?

A differenza di paesi come la Francia, i Paesi Bassi o gli Stati Uniti, in Svizzera non esistono ancora disposizioni di legge che garantiscano che i beni immessi sul mercato in questo paese siano prodotti senza l’impiego di minori. Diverse organizzazioni lo richiedono da anni. L’Iniziativa multinazionali responsabili, che sarà presentata alla popolazione il 29 novembre, ha lo scopo di obbligare le imprese globali con sede in Svizzera a garantire che non beneficino del lavoro minorile.

SOS Villaggi dei Bambini aiuta i genitori di tutto il mondo a guadagnarsi da vivere in modo che i bambini non debbano lavorare. Ricevono microcrediti e sono supportati con il know-how, ad esempio per aprire una piccola impresa. Inoltre, diamo ai bambini la possibilità di frequentare la scuola. Tutto questo contribuisce a porre fine al lavoro minorile in tutto il mondo.

Dare un importante contributo come consumatore

Scoprite qui quali prodotti si avvalgono del lavoro minorile per la loro realizzazione e cosa potete fare per proteggere meglio i bambini.

Responsabile del contenuto:

David Becker

Rapporti sull'impatto dei nostri progetti e i singoli destini che li accompagnano sono ciò che mi motiva ogni giorno a fare ricerca e a scrivere.

Informazioni sulla persona
indietro