To the top button

Azzam (10) Aiutate Azzam
a superare il suo trauma.

Nel mondo, un bambino su sei cresce in una zona di conflitto. Bambini come Nada e Azzam sono esposti nel loro paese a situazioni di violenza da cui non possono difendersi. Sono costretti ad assistere a situazioni orribili e a subire la perdita di amici e parenti.

SOS Villaggi dei Bambini aiuta i bambini a superare i loro traumi direttamente in loco. Disegno da Azzam nell’ambito della terapia artistica per bambini traumatizzati nel villaggio SOS di Saboura, in Siria.


Azzam (10)
Saboura, Syria

Nelle fasi iniziali della terapia artistica per l’elaborazione del trauma, Azzam (10 anni) disegnava sempre il fratello deceduto, case bombardate e auto in fiamme. Disegna per dimenticare:

Azzam, i suoi fratelli e le sue sorelle hanno perso il fratello e la mamma nel conflitto siriano. Ancora in vita è il papà, che tuttavia con la sua seconda moglie non vuole prendersi cura dei figli. È stata tra l’altro proprio la matrigna a portare i bimbi nel centro di accoglienza provvisoria del villaggio dei bambini SOS di Aleppo nel 2013. I fratelli e le sorelle hanno quindi trascorso tre anni nel centro di accoglienza provvisoria di Damasco, in un alloggio di emergenza teoricamente previsto per accogliere bambini per non più di sei mesi. Nel 2018, i piccoli possono finalmente essere trasferiti nel villaggio dei bambini SOS di Saboura, in Siria.

Il piccolo Azzam, di dieci anni, oggi sta meglio. Vive insieme ai suoi tre fratelli e sorelle con la mamma SOS, ricevendo affetto e supporto e la possibilità di frequentare la scuola. L’immagine che Azzam disegna oggi durante l’arteterapia per bambini traumatizzati racchiude un messaggio di speranza: si ritrae insieme ai muratori mentre ricostruisce le case distrutte di Aleppo.

Nell’ambito della terapia artistica per bambini traumatizzati offerta nel villaggio dei bambini SOS, Azzam racconta alla sua psicologa SOS le esperienze vissute e tratteggia anche un’immagine di come sarà il futuro della gente di Aleppo:

Per tutelare i bambini, SOS Villaggi dei Bambini non utilizza i loro veri nomi. I filmati, girati previo consenso di terapeuti e tutori, mostrano una conversazione tra i bambini e la loro psicologa SOS.

 

Donazione immediata