To the top button

Stéphane Lambiel

“Sono orgoglioso di essere ambasciatore ufficiale di SOS Villaggi dei Bambini e agisco con grande piacere a favore dei bambini in difficoltà.”

Stéphane Lambiel è allenatore di pattinaggio artistico, coreografo ed ex campione di pattinaggio artistico. Ha conquistato il titolo di campione del mondo nel 2005 e 2006; sempre nel 2006 ha vinto anche la medaglia d’argento ai Giochi olimpici.

Dal 2010 Stéphane Lambiel si impegna in qualità di ambasciatore ufficiale di SOS Villaggi dei Bambini, visitando regolarmente i villaggi SOS di tutto il mondo come ad esempio in Corea del Sud, Vietnam e Portogallo.

Stephane Lambiel presso il villaggio dei bambini SOS di Taegu

Stéphane Lambiel è allenatore di pattinaggio artistico, coreografo ed ex campione di pattinaggio artistico. Ha conquistato il titolo di campione del mondo nel 2005 e 2006; sempre nel 2006 ha vinto anche la medaglia d’argento ai Giochi olimpici.

Dal 2010 Stéphane Lambiel si impegna in qualità di ambasciatore ufficiale di SOS Villaggi dei Bambini, visitando regolarmente i villaggi SOS di tutto il mondo come ad esempio in Corea del Sud, Vietnam e Portogallo.

Per Stéphane Lambiel è sempre stato molto importante impegnarsi per i bambini e in particolare per gli orfani in situazioni di emergenza, in quanto anche per lui la famiglia è la cosa più importante della vita. “Sono orgoglioso di essere ambasciatore ufficiale di SOS Villaggi dei Bambini e agisco con grande piacere a favore dei bambini in difficoltà.” Nel 2011 Stéphane Lambiel ha visitato il villaggio dei bambini SOS della metropoli di Taegu, nel territorio meridionale della Corea del Sud.

La calorosa accoglienza dei bambini lo ha profondamente commosso e, nonostante il caldo, alcuni piccoli hanno persino indossato l’Hanbok, il tradizionale abito variopinto coreano. “È bello vedere come l’intento di SOS Villaggi dei Bambini, ovvero far sì che ogni fanciullo cresca in una casa con una madre, dei fratelli e circondato da una comunità, si traduca in realtà in diversi contesti culturali”, afferma entusiasta.

“La visita al villaggio dei bambini SOS è stata una delle esperienze più belle ed emozionanti della mia vita. Le risa e la gioia dei bambini sono straordinarie.”

Già nel 2010 Stéphan Lambiel ha visitato il villaggio dei bambini SOS di Ben Tre, nel Sud del Vietnam. Durante il periodo di pausa fra due spettacoli in Giappone ha colto l’occasione per recarsi sul posto e convincersi di persona del lavoro svolto da SOS Villaggi dei Bambini. “La visita al villaggio dei bambini SOS è stata una delle esperienze più belle ed emozionanti della mia vita. Le risa e la gioia dei bambini sono straordinarie.” Stéphane Lambiel sa che molti piccoli arrivano al villaggio dei bambini SOS con un vissuto terribile alle spalle e hanno perso uno o addirittura entrambi i genitori.

“Vederli comunque sereni dimostra che il lavoro di SOS Villaggi dei Bambini dà i suoi frutti. Nel villaggio dei bambini SOS, i bambini percepiscono di nuovo la protezione e l’amore di una famiglia. Ho potuto sentire questo amore anche nei miei confronti qui nel villaggio dei bambini SOS.” Durante il soggiorno, Lambiel ha anche avuto occasione di rendersi conto come l’impegno di SOS Villaggi dei Bambini vada ben oltre i meri confini del villaggio. “È un grande aiuto che la scuola, l’asilo e il centro per la formazione professionale di SOS Villaggi dei Bambini siano aperti anche ai bambini e ai ragazzi della regione.”