Scuole SOS Hermann Gmeiner

In molte nazioni, il diritto fondamentale all'istruzione non è garantito data la mancanza d'infrastrutture scolastiche. In molti posti, nelle vicinanze di villaggi dei bambini SOS vengono perciò costruite delle scuole. Queste sono frequentate sia dai bambini del villaggio che da quelli del vicinato.

In molte nazioni, il diritto fondamentale all'istruzione non è garantito data la mancanza d'infrastrutture scolastiche.

In Europa tutti i bambini e giovani dei villaggi dei bambini SOS frequentano le scuole pubbliche. Nei paesi extra-europei, il sistema scolastico è tuttavia insufficiente, a causa della mancanza di sovvenzioni statali e gli esigui mezzi finanziari. Per questo motivo, nelle vicinanze dei villaggi dei bambini SOS si costruisce anche una scuola SOS Hermann Gmeiner.

Il ventaglio delle scuole SOS Hermann Gmeiner è molto ampio: scuole primarie, secondarie, scuole professionali e scuole specializzate per portatori di handicap fisici e psichici, e persino "colleges" internazionali. La realizzazione d'istituzioni accademiche non è però un traguardo primario dei SOS Villaggi di Bambini nel settore della formazione. Lo scopo principale è quello di fare in modo che ogni bimbo SOS - e il maggior numero possibile di bimbi del vicinato - possano accedere ad un'istruzione adeguata.

Tutte le scuole SOS Hermann Gmeiner, che spesso fanno da modello nel rispettivo paese, sono riconosciute dallo Stato, e le lezioni si svolgono secondo il programma nazionale. Una classe è formata al massimo da 40 allievi e allieve. Il corpo degli insegnanti è quasi esclusivamente composto da indigeni.

I "colleges" di Tema e Santa Ana

Una posizione particolare tra le istituzioni scolastiche la assumono i "colleges" di Tema (Ghana) e Santa Ana (Costa Rica). Si tratta di scuole per allievi particolarmente dotati provenienti dai villaggi dei bambini SOS africani e da quelli dell'America latina. Un diploma conseguito in queste istituzioni permette poi di frequentare le università di tutto il mondo.