La successione secondo il Codice civile

Vorreste ricordare SOS Villaggi dei Bambini nel testamento? Qui saprete quali possibilità avete a disposizione in base al diritto ereditario svizzero.

E voi, come vorreste essere ricordati?
Chi è capace di discernimento ed ha compiuto il 18° anno d’età può, quale disponente (testatore), disporre liberamente del suo patrimonio dopo la sua morte, rispettando tuttavia determinate disposizioni previste dalla legge.

Se il disponente (testatore) non fa uso di questa possibilità, è il Codice civile svizzero (CCS) a regolamentare la successione: metà dell’eredità va ai discendenti e metà al coniuge sopravvissuto. Se non vi sono né un coniuge sopravvissuto né discendenti diretti, l’eredità va ai genitori, metà per ciascuno, del disponente (testatore). Se anche i genitori sono già deceduti, subentrano a questi i loro diretti discendenti. Se un disponente (testatore) non lascia alcun erede, tutta la sua eredità va all’ente pubblico. I discendenti, il coniuge sopravvissuto e i genitori del disponente (testatore) beneficiano di una protezione delle porzioni legittime. Le porzioni legittime non possono essere toccate. Voi potete perciò disporre solo di quella quota che non è vincolata da porzioni legittime. In caso di situazioni complesse, si raccomanda di rivolgersi ad un notaio o ad un avvocato.