To the top button

06.05.2021 Attualità Tutti In tutto il mondo Sostegno alle vittime

  • Categorie
  • Regione

SOS Villaggi dei Bambini Internazionale istituisce una commissione speciale per indagare sulle negligenze e mette in atto un piano d’azione.

 SOS Villaggi dei Bambini Svizzera è stata informata dall’organizzazione mantello SOS Villaggi dei Bambini Internazionale che indagini indipendenti commissionate dall’organizzazione  hanno rilevato violazioni di valori e norme fondamentali. Come reazione immediata a queste segnalazioni, il massimo organismo di vigilanza di SOS Villaggi dei Bambini Internazionale – il Senato Internazionale – ha adottato misure per affrontare, rimediare e prevenire tali casi, al fine di garantire costantemente la qualità dell’assistenza per tutti i bambini.

SOS Villaggi dei Bambini si occupa attualmente di oltre 65’000 bambini senza cure genitoriali in oltre 560 villaggi dei bambini e strutture di assistenza di tipo familiare sparsi in tutto il mondo e sostiene circa 350’000 famiglie in povertà e i loro bambini con oltre 620 programmi di rafforzamento familiare. La protezione dell’infanzia ha la massima importanza per l’organizzazione. Dal 2008, SOS Villaggi dei Bambini ha messo in atto una serie di misure per ancorare la protezione dell’infanzia nei circa 3’000 progetti SOS nel mondo. In 137 Paesi, il personale ha ricevuto apposita formazione e sono stati istituiti team investigativi per seguire i casi sospetti. Per i bambini sono stati creati dei canali che permettono loro di rivolgersi a persone di fiducia, se necessario anche in forma anonima. In questo modo, è stato possibile proteggere i bambini, ma anche avviare misure punitive in caso di reati. In questo contesto, esperti esterni hanno confermato che la stragrande maggioranza delle associazioni SOS Villaggi dei Bambini nel mondo ha un sistema di protezione dell’infanzia robusto e affidabile.

L’indagine scopre violazioni

Come evidenziato da indagini indipendenti avviate dagli organi di vigilanza dell’organizzazione mantello SOS Villaggi dei Bambini, nonostante questi sforzi, anche negli ultimi anni in circa 50 dei 3’000 progetti SOS in tutto il mondo ci sono state mancanze a livello di protezione dei bambini, di lotta alla corruzione e di gestione aziendale che sino a oggi sono passate inosservate. Le vittime, i testimoni e gli informatori che hanno segnalato le loro esperienze non sono stati creduti dalla direzione dell’associazione e non sono state intraprese contromisure per risolvere la situazione o le azioni adottate non sono state sufficienti a tal scopo. In altri casi analizzati da revisori interni o esterni, le raccomandazioni sono state ignorate o attuate in modo insufficiente. Anche solo uno di questi casi è già un caso di troppo.

SOS Villaggi dei Bambini si scusa

SOS Villaggi dei Bambini Svizzera si rammarica profondamente di quanto accaduto e ha informato a riguardo i propri donatori e partner  questa settimana. SOS Villaggi dei Bambini Svizzera si unisce alle scuse della CEO Ingrid Johansen, che dirige la federazione internazionale dall’inizio dell’anno e rimarca: «La sicurezza e il benessere dei bambini e dei ragazzi nei nostri programmi è la nostra prima preoccupazione. È per questo che esistiamo. Siamo profondamente rattristati dal fatto che all’interno dell’organizzazione ci sono stati casi in cui alcuni di noi non hanno mantenuto la promessa di proteggere i bambini. A nome della federazione, mi scuso con i bambini e i ragazzi che sono stati danneggiati. I bambini e i giovani hanno bisogno di adulti di cui fidarsi. Mi dispiace profondamente che ci siano stati momenti in cui abbiamo tradito questa fiducia.»

Istituita una commissione speciale indipendente

Per riconquistare la fiducia dei donatori e dei partner, ma soprattutto dei bambini che rimangono affidati all’organizzazione, il Senato internazionale ha avviato un piano d’azione composto da seguenti misure:

  • Revisione da parte di una commissione speciale indipendente: La commissione, guidata da una persona esterna ed esperta, inizierà una revisione completa dei casi nel maggio 2021. I nomi dei membri della commissione, il relativo mandato e le procedure di segnalazione saranno presto pubblicati sul sito internazionale di SOS Villaggi dei Bambini.
  • Sostegno per le persone colpite: I fondi delle riserve esistenti vengono messi a disposizione per il sostegno individuale diretto di tutti i bambini, i ragazzi e le altre persone colpite all’interno dei programmi di SOS Villaggi dei Bambini, per garantire che tutti loro possano essere aiutati. Questo include il supporto medico, psicologico, psicosociale e legale, così come il supporto per migliorare la loro situazione di vita individuale.
  • Prevenzione attraverso un sistema internazionale di mediatori: Sulla base del modello di successo praticato dalle associazioni membro in Austria e Germania, saranno istituiti uffici di mediazione a livello internazionale e in ogni Paese membro per sostenere le vittime e gli informatori. I compiti del mediatore saranno pubblicati sul sito web di SOS Villaggi dei Bambini Internazionale.
  • Revisione dei processi interni: SOS Villaggi dei Bambini Internazionale rivedrà le proprie direttive, i processi e gli standard relativi alla protezione dei bambini, all’anticorruzione e alla buona gestione aziendale con il supporto di esperti esterni.

SOS Villaggi dei Bambini Svizzera non gestisce alcun progetto proprio in Svizzera. «SOS Villaggi dei Bambini Svizzera sostiene l’indagine avviata e il completo chiarimento dei casi da parte di una commissione indipendente. Siamo consapevoli che non possiamo cancellare le ingiustizie. Tuttavia, stiamo facendo tutto il possibile per garantire che i colpevoli siano chiamati a rispondere e che coloro che sono stati danneggiati ricevano sostegno», dice Alain Kappeler, direttore di SOS Villaggi dei Bambini Svizzera. «Potremo compiere veri passi avanti nella protezione dell’infanzia solo se affronteremo tali mancanze apertamente e senza paraocchi. Speriamo che i nostri donatori e partner si uniscano a noi in questo processo necessario. Con loro al nostro fianco, possiamo imparare da questi eventi e continuare l’importante lavoro che facciamo per i bambini in difficoltà.»

Maggiori informazioni da SOS-Kinderdörfer weltweit. 

Maggiori informazioni da SOS Children’s Villages International. 

Responsabile del contenuto:

Nathalie Rutz

Sono un addetto alle comunicazioni responsabile dei diritti dei bambini di tutto il mondo.

Informazioni sulla persona
indietro