To the top button

08.10.2020 Attualità Diritti dei bambini Programma di aiuti Tutti In tutto il mondo CAUSE DI SEPARAZIONE FAMILIARE

  • Categorie
  • Regione

Le cause che portano i bambini a essere separati dalle loro famiglie sono molteplici e, purtroppo, poche ricerche sono state fatte al riguardo a livello globale. In collaborazione con la Brown University, SOS Villaggi dei Bambini ha quindi avviato il primo studio al mondo della letteratura sull’argomento. La responsabile dello studio Susan E. Short, professoressa di sociologia, spiega di cosa si tratta.

La professoressa Susan Short della Brown University

La professoressa Susan Short della Brown University

Come è nata l’idea di questa ricerca?

Lo scorso anno io e i miei colleghi abbiamo avuto una conversazione con il team di ricerca di SOS Villaggi dei Bambini Internazionale. Abbiamo parlato dei motivi per cui i bambini vengono separati dalle loro famiglie e abbiamo constatato che sono stati condotti molti studi su gruppi di bambini specifici, ma pochissimi studi hanno esaminato la questione a livello globale. SOS Villaggi dei Bambini ha ritenuto che queste informazioni potessero essere di grande utilità per loro, e anche noi siamo giunti alla conclusione che possono essere di interesse per gli studiosi di questo campo.

Cosa vi aspettate dall’analisi della letteratura?

Ovunque i bambini rischiano la separazione. Le ragioni sono diverse in tutto il mondo e dipendono dal contesto locale. La nostra revisione degli studi fatti finora metterà in evidenza queste differenze. Ci aspettiamo inoltre che questa indagine mostri non solo ciò che sappiamo, ma soprattutto ciò che non sappiamo. Metterà in evidenza le lacune e porterà a domande che finora non abbiamo posto.

La povertà è da sola un catalizzatore della separazione tra bambino e famiglia?

È una domanda complicata, legata anche al riconoscimento del fatto che esistono ragioni diverse per la separazione. Il modo di interpretare queste ragioni dipende dalla prospettiva. Ci sono certamente forze catalizzatrici dirette e cause profonde. Per esempio, attualmente molte persone stanno perdendo il lavoro a causa della crisi da coronavirus. Le famiglie colpite dalla povertà, comprese quelle con bambini, sono particolarmente vulnerabili. Dalle precedenti ricerche sappiamo che fornire sostegno a queste famiglie quando i bambini sono ancora piccoli le aiuta nell’immediato e promuove anche la salute e il benessere a lungo termine.

Nelle famiglie socialmente isolate (ovvero quelle che non hanno legami stretti con altre famiglie o con la loro comunità) i bambini sono maggiormente esposti al rischio di separazione?

Le relazioni sociali sono senza dubbio molto importanti per la salute e il benessere delle famiglie. Tutte le famiglie hanno bisogno di potersi rivolgere ad altre persone quando si presentano sfide inaspettate, sia per motivi economici, di salute o di altro tipo. La presenza di questo tipo di rete di sicurezza dipende da molti fattori.

Alcune famiglie sono a rischio anche perché sentono di non poter contare sul supporto del loro contesto sociale nel momento del bisogno o perché la loro comunità non offre un sostegno equo. In molti luoghi lo status giuridico è decisivo: i genitori immigrati ai quali è stato negata la regolarizzazione possono temere di essere espulsi e quindi esitare nel cercare cure mediche per se stessi o per i loro figli. Oppure sono riluttanti a candidarsi a programmi sociali che sostengono il benessere delle famiglie a rischio o non possono partecipare.

La pandemia di coronavirus ha aumentato il rischio di separazione tra bambino e famiglia?

Non possiamo ancora dirlo con certezza. Quel che è certo è che nell’attuale crisi le famiglie sono molto vulnerabili e i bambini sono particolarmente esposti a rischi. Mentre le mascherine, i test, il sostegno agli operatori sanitari e gli sforzi per contenere il contagio e curare la malattia sono fondamentali, abbiamo anche bisogno di un sostegno mirato per le famiglie e i bambini.

A causa della pandemia, più bambini sono a rischio di povertà. È possibile che le famiglie abbiano meno accesso alle vaccinazioni. I genitori e gli altri membri della famiglia potrebbero perdere il lavoro o ammalarsi, avere meno accesso ai programmi di lotta alla tossicodipendenza o altri programmi di trattamento, con conseguenze per i figli. L’isolamento sociale è dannoso per bambini e ragazzi, perché i rapporti con i coetanei sono particolarmente importanti per loro. Tutti questi fattori causano stress e rendono le famiglie ancora più vulnerabili. Per capire come le famiglie e i bambini sono colpiti e di cosa hanno bisogno facciamo affidamento sulla ricerca. In mezzo a queste sfide, cosa aumenta la capacità di resistenza? Il lavoro che SOS Villaggi dei Bambini sta facendo per il rafforzamento delle famiglie è particolarmente importante ora.

Quanto è importante il ruolo dei governi e delle società civili nel ridurre i rischi di separazione dei bambini?

È molto importante. Sappiamo che sostenere la salute e il benessere dei bambini ha effetti positivi immediati e duraturi. Le famiglie beneficeranno immensamente del sostegno dei governi e della cooperazione con la società civile. Dobbiamo fornire prove degli effetti delle misure e indirizzare le risorse ai programmi che sostengono questo lavoro.

Responsabile del contenuto:

David Becker

Rapporti sull'impatto dei nostri progetti e i singoli destini che li accompagnano sono ciò che mi motiva ogni giorno a fare ricerca e a scrivere.

Informazioni sulla persona
indietro